All posts tagged: Piatti veloci

Pronti in poco tempo o che richiedono tempi di preparazione brevi.

Cremina di asparagi alla birra

Avete preparato gli asparagi marinati (come suggerisco qui) o un altra ricetta che prevedeva l’uso di queste verdurine, ma vi accorgete che avete un sacco di scarti che meritano certo una seconda possibilità? Ecco il rimedio.. Per 4 porzioni Gli scarti più duri di un mazzetto di asparagi (salvo la parte bianca finale) 100 gr di robiola o di altro formaggio fresco cremoso 1/2 bicchiere di birra 1 pezzettino di burro Sale fino Pepe nero da macinare Preparazione Affettate gli asparagi in rondelle sottilissime. Sciogliete il burro in un pentolino e fateli insaporire per un paio di minuti a fiamma bassa. Salate e aggiungete in mezzo bicchiere di birra. Lasciate cuocere, sempre a fiamma bassa, fino a che gli asparagi non saranno teneri (circa 10 minuti), coprendo con un coperchio. Ora alzate la fiamma e fate evaporare il liquido, mescolando di frequente. Tenete da parte e lasciate intiepidire. Mescolate gli asparagi cotti al formaggio morbido, aggiustate di pepe e usate questa salsina come accompagnamento a un piatto di carne cruda tipo tartare, carpaccio o tagliata …

Madame, la Tartare!

  È finita la Quaresima, ma sono passate anche Pasqua e Pasquetta. E si apre qualche bel “ponte” davanti a noi. Il che vuol dire che abbiamo trascorso l’ultimo weekend a magna’, e che i prossimi non saranno certo da meno. Tra un sollazzo e l’altro, servono piatti veloci, per un pranzo o una cena leggeri, che non tolgano nulla al gusto, magari con qualche verdurina, così, giusto per stare in pace con la coscienza. Quindi, perché non la tartare, o come si dice qui, una bella battuta piemontese? Vi propongo due personalissime versioni (perché della versione base, il web è ormai saturo).. Prima di iniziare permettetemi, però, una piccola digressione, un po’ alla #dimmicosamangi, sulla tartare. La tartare non è carne trita. Sarebbe come dire spacciare un risotto come riso bollito. La vera tartare andrebbe preparata al coltello, cioè, tagliando progressivamente a pezzettini sempre più piccoli la carne, fino a batterla (da qui il nome di battuta) sul tagliere, come se preparaste un soffritto. Potete ovviamente scegliere la densità, se più grossolana o finissima, …

Spiedini alla Siciliana

  Preparare a mio papà un piatto che contenga carne è sempre un incubo, ma con questi non ho ricevuto lamentele da parte sua. Gli spiedini o involtini alla siciliana sono un secondo un po’ sfizioso, ideale anche per una grigliata con gli amici, per ravvivare un po’ il solito trio “salamella-puntina-braciola” che, per carità, amo moltissimo, ma rischia di essere un po’ banale, soprattutto se volete fare un po’ di scena. Direi che in vista di Pasquetta e dei prossimi meravigliosi weekend lunghi che ci aspettano, potete addirittura osare!. Per 2 spiedini 6 fettine di fesa di vitello o manzo tagliata sottile 50 gr di pane secco grattuggiato 50 gr di caciocavallo Mezza cipolla rossa di Tropea abbastanza grossa 1 cucchiaio di uva sultanina 1 cucchiaio di pinoli 4 foglie di alloro Sale fino Pepe nero da macinare Olio Extravergine di Oliva Preparazione Mettete a bagno l’uvetta in una tazza d’acqua tiepida. Tagliate la mezza cipolla ancora a metà: un quarto lo terrete da parte per la cottura, mentre tritate l’altro, molto finemente. Scaldate …

Schiacciata con Crescenza (di Capra) e Maggiorana

  Per questa ricetta mi sono ispirata ai gözleme turchi, dopo un viaggio a Istanbul e dopo aver ammirato le signore di questo meraviglioso Paese che tiravano l’impasto su enormi taglieri di legno rotondi appoggiati a terra. Così ci ho provato e il risultato non è stato per niente male, anche se ho ribattezzato questo piatto con il nome di schiacciata, soprattutto per evitare le ire di un’intera popolazione nel caso la procedura non corrispondesse all’originale. Anche perché, giuro, lo vorrei tanto un tagliere rotondo così grande! Il bello dei gözleme, pardon!, delle schiacciate, è che puoi farcirli come vuoi. Io ho scelto questo abbinamento che ho trovato molto interessante. Sono adatti a un aperitivo, a una cena informale, come spuntino o come pranzo al sacco.. Per 4 schiacciate 150 gr di farina manitoba (ma se avete la 00 potete anche usare quella!) 80 gr di acqua fredda 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva 1 cucchiaino di sale fino Crescenza di capra a piacere Maggiorana secca a piacere Preparazione In una scodella capiente, mescolate …

Le Polpettine di Melanzane

  Le giornate si sono allungate e cosa c’è di meglio che bersi una bella birra fresca al tramonto dopo una lunga, lunghissima giornata di lavoro? Oppure svaccarsi su un prato all’ora di pranzo e improvvisare un picnic? Ma si sa… queste cose fanno venire un certo languorino. Serve qualcosa da stuzzicare, che si possa mangiare con le mani, che non appesantisca e che sappia di cose buone. Le polpettine di melanzane, per esempio.. Per 30 polpettine di melanzane (non bastano mai!) 1 kg di melanzane (circa 4 di medie dimensioni) 1 cipolla rossa di Tropea di medie dimensioni 3 uova intere 200 gr di pane secco grattuggiato 3 cucchiai di parmigiano grattuggiato Olio extravergine di oliva Sale fino Pepe nero da macinare Preparazione Accendete il forno ventilato a 180°C, bucherellate le melanzane con una forchetta e cuocetele intere per 20 minuti, finché non si ammorbidiranno (potete infornarle anche se il forno non è in temperatura, prolungando la cottura di qualche minuto), rigirandole di tanto in tanto. Nel frattempo, pulite e tritate la cipolla (in …

La Torta Soffice di Verdure

    Ed eccoci a una ricetta per una famigerata torta salata: gloriosa presenza delle cene a buffet, trionfo dei cuochi improvvisati, ma molto spesso mappazzone pesanterrimo, che se non fosse perché la sfoglia è sempre un ingrediente irresistibile, rimarrebbe lì, in un angolo, in attesa di essere riscaldata. Ho voluto proporvi questa ideata da mia mamma, invece, perché il suo ripieno alla fine risulterà molto soffice e sarà un piacere mangiarla.. Per una tortiera del diametro da 24 cm Un rotolo di pasta sfoglia rotondo (nella variante per celiaci, acquistate quella senza glutine, ovviamente!) 400 gr di spinaci freschi o surgelati 300 gr di zucchine (circa 2 di medie dimensioni) 3 scalogni medi 1/2 dado per brodo vegetale o l’equivalente di preparato per brodo 100 gr di ricotta vaccina 3 cucchiai di parmigiano grattuggiato 2 cucchiai di olio extravergine di oliva Sale fino Pepe nero da macinare Preparazione Accendete il forno in modalità statica a 180°C. In una pentola abbastanza capiente, mettete a bollire dell’acqua nella quale avrete aggiunto il vostro dado. Quando avrà …

Panna Cotta con le Fragole

    Il simbolino per le ricette leggere è stato messo al posto giusto? Sì! Perché questa panna cotta è la rivisitazione leggera della ricetta classica, elaborata per un motivo molto meno nobile: è probabile che quando decido di cucinarla, io abbia solo un bricchetto di panna a disposizione. Quindi, se aspettate ospiti, ma non avete la più pallida idea di cosa preparare come dolce, sono certa che nei meandri dei vostri armadietti si nasconde un bricco di panna UHT. Usatelo.. Per 4 porzioni 200 ml di panna da cucina 200 ml di latte intero 12 gr di colla di pesce 2 cucchiai di zucchero bianco 1/2 baccello di vaniglia 1/2 tazzina di liquore Per le fragole 12-15 fragole mature 2 cucchiai di zucchero bianco Preparazione Ammorbidite la colla di pesce in una tazza con acqua fredda. Nel frattempo, mettete tutti gli ingredienti in un pentolino, incidendo per il lungo il baccello di vaniglia e raschiandone l’interno, facendo cadere nel liquido i semini. Portate lentamente a bollore. Togliete dal fuoco, strizzate la colla di pesce e …

Crema di Melanzane

    La crema di melanzane è un antipasto veloce o un delizioso accompagnamento a piatti di carne o pesce, magari proprio una tajine. Le sue origini sono fortemente legate al mondo arabo e potrete gustare questo piatto in Marocco, in Turchia o nei Paesi mediorientali. Ogni volta il suo sapore sarà un sorpresa, ma vi propongo questa versione veloce.. Per 2 persone 1 melanzana 1 cucchiaino di semi di cumino 1 spicchio d’aglio 1 pizzico di ale 1 macinata di pepe nero 1 pizzico di paprika dolce 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva Preparazione Accendete il forno ventilato a 200° C. Bucherellate con i rebbi di una forchetta la pelle della melanzana e, quando il forno raggiunge la temperatura, infornatela su una teglia. Cuocete per 20-25 minuti, rigirandola un paio di volte. Trascorso questo tempo, lasciatela raffreddare, poi tagliatela a metà e spolpatela con l’aiuto di un un cucchiaio. Mescolate la polpa con gli altri ingredienti e frullate fino a ottenere una crema. Servite in coppette, accanto alla portata principale o come antipasto. …

Mai dire Mais: i biscotti tolleranti

  Sono fermamente convinta che il biscotto sia un piacere che non debba essere negato a nessuno. Così ho elaborato questa versione per la mia amica Martina e per il mio web designer del cuore Fabio (intolleranti di professione). In più, sono anche leggeri!. Per 450 gr circa di biscotti 125 gr di farina di mais rimacinata senza glutine 60 gr di farina di riso senza glutine 65 gr di amido di mais (maizena) senza glutine 50 gr di burro 125 gr di zucchero bianco 2 tuorli d’uovo Una bustina di vanillina o la scorza di 1/2 limone grattuggiata Un pizzico di sale Preparazione Accendete il forno in modalità statica a 180°. Pesate il burro e approfittate del forno caldo per farlo sciogliere in una tazza resistente al calore. Mescolate bene tutti gli ingredienti e unite il burro sciolto. Nel caso l’impasto risultasse troppo farinoso, aggiungere mezza tazzina di acqua o di latte: alla fine dovrà avere una consistenza di una palla compatta, nonostante la granulosità della farina di mais. Coprite una teglia con carta …