Tutti gli articoli con etichetta: Piatti leggeri

Il cui contenuto calorico è ridotto.

La Zuppa di Zucca

  Il lunghissimo articolo sulla Giordania e sulla sua cucina mi sta prendendo più tempo del previsto, così ho deciso di fermarmi un momento e proporvi un piatto decisamente stagionale: la zuppa di zucca. Come molte volte, mi sono trovata con un bel pezzo di zucca mantovana tra le mani, delle cipolle rosse molto saporite e ho deciso di improvvisare. Il risultato è stato talmente sopra le aspettative che ho deciso che una ricetta fosse d’obbligo. La zucca è un alimento poco calorico, ma che sazia incredibilmente. È perfetto per riprendersi dalle follie estive o del weekend, senza doversi trovare davanti a un imbarazzante piatto di insalatina scondita. In più, scalda il cuore e fa venire un po’ quella voglia di maglioncino (magari nuovo!) che ci fa affrontare il rientro con uno spirito più ottimista. E la ricetta è facilissima.. Per due porzioni di zuppa 600 gr di zucca mantovana 1 cipolla rossa di Tropea (circa 100 gr) 1 rametto di rosmarino 1 o 2 cucchiai di olio extravergine di oliva Sale fino Pepe nero …

La Tagliata alle Erbe

  Quando vado al ristorante, sfoglio sempre il menù alla ricerca di qualcosa che, vuoi per pigrizia, mancanza di ingredienti o maestria, non posso cucinare a casa. A meno che mi sia fatta la strada apposta per assaggiare “la carbonara più buona del mondo”, va da sé che tendo ad eliminare quasi subito i “classiconi” della cucina italiana, tra cui spicca la tagliata. Quindi, se siete golosi di carne, vorrei spiegarvi quanto può essere semplice non ordinarla più la prossima volta che andate al ristorante. Per una tagliata alle erbe 200 gr di lombata, controfiletto o scamone di manzo 1 cucchiaio di sale grosso 2 cucchiai d’olio extravergine di oliva Rosmarino, maggiorana, salvia, erba cipollina, timo… possibilmente freschi! Sale fino Pepe nero da macinare 10 pomodorini datterino per contorno Preparazione Tirate fuori la carne dal frigorifero e lasciatela riposare su un piatto almeno mezz’ora prima di cucinarla (per ulteriori dettagli sul taglio di carne, leggete i Trucchi&Segreti sotto). Mettete la grigia o la bistecchiera sul fornello più grande, cospargete di sale grosso e scaldate bene …

Couscous con Verdure e Feta

  Il dramma delle pause pranzo estive è che dopo un’ora che torni al lavoro, ti mangeresti anche un cinghiale intero, sfanculando l’imminente prova costume. Questo couscous, invece, vi sazia, vi fa mangiare le verdure (che fanno taaaanto bene) e può essere preparato anche il giorno prima. Inoltre, è perfetto da proporre alle amiche, senza sensi di colpa. Io utilizzo il couscous a cottura rapida, non vogliatemene. Oppure vogliatemi bene.. Per 2 porzioni Un bicchiere di couscous a cottura rapida Un bicchiere d’acqua 4 fette di zucchina grigliate 4 fette di melanzane grigliate 10-15 pomodori ciliegino o datterino Qualche cubetto di feta Sale fino Pepe nero da macinare Olio extravergine di oliva Preparazione In un pentolino, portate a ebollizione il mezzo bicchiere d’acqua con un pizzico di sale. Versate il couscous crudo in una zuppiera capiente o in una pentola, unite un cucchiaio d’olio e mescolate bene con una forchetta, sgranando bene i chicchi dell’impasto. Aggiungete l’acqua bollente, mescolate velocemente e lasciate cuocere ben coperti per 5 minuti (seguite comunque le indicazioni sulla scatola di …

La Pasta con i Broccoli

    La pasta con i broccoli potrebbe far amare queste verdi verdurine anche a chi le ha sempre guardate con disgusto. Tipo la sottoscritta. È semplice e veloce da fare, è gustosa, leggera e ricca di vitamine. Ed è una preziosa alleata nei pranzi in solitaria. Per una persona 80 gr di pasta fresca come troccoli, orecchiette, tagliatelle… (per i celiaci, ovviamente senza glutine) 2 broccoli piccoli o 1 grande 2 cucchiai di pecorino romano DOP Un pochino di pasta di acciughe o un’acciuga sotto sale Sale fino Pepe nero da macinare Preparazione Portate a ebollizione una pentola d’acqua, nella quale farete cuocere la pasta.Private i broccoli dalle foglie e dal gambo principale e separate le piccole cimette una a una (in modo da avere tanti minibroccoli). Tagliate anche il gambo in piccoli pezzetti. Versate i broccoli in una padellina e aggiungete mezzo bicchiere d’acqua. Salateli appena (l’acciuga e il pecorino faranno il resto) e stufateli per una decina di minuti coprendo con un coperchio. Aggiungete un pochino di pasta di acciughe o l’acciuga intera …

La Torta Malefica

    Malefica è la cattiva per eccellenza: bella, ironica e molto molto incazzata. Diciamocelo: Aurora, le fatine svolazzanti e il principe, tutti abbastanza rincoglioniti in verità,  non sarebbero andati molto lontano senza di lei. È per lei che La Bella Addormentata nel Bosco rimane il mio cartone animato preferito. È merito suo se l’ho guardato così tante volte da dire più spesso “cucno” che “cucchiaino” (per gli inconsapevoli: qui, al minuto 1:50). Ma, soprattutto, sono le sue espressioni fintamente imbarazzate o la sua meravigliosa collera, che l’hanno resa assolutamente degna di un film tutto suo, con, nientepopodimeno che, la figherrima Angelina Jolie. Malefica è il prototipo della femmina elegante e vendicativa. Per questo, ho deciso di dedicarle un dolce. Un base morbida al cioccolato, perché è circondata da “cretini, idioti e imbecilli” e ci vuole qualcosa che le tiri su il morale, arricchita con mirtilli freschi, perché anche lei è un po’ selvatica, ma con un tocco amarognolo di lime candito, per non essere troppo stucchevoli. Poi, lo sappiamo, viola e verde acido sono …

Chips di Carote

     Queste chips sono un modo alternativo per gustare le carote e il loro gusto è davvero sorprendente, ma premetto subito che questa ricetta non mi ha dato le soddisfazioni sperate, più che altro perché ho affettato 4 carote e mi sono trovata un sacchettino di chips. Ultimamente, il mio forno fa un po’ le bizze, è vero… ma non credo sia dovuto solo a quello! Di certo è una ricetta da provare se avete già il forno acceso e un mazzetto di carote in frigorifero che vi guarda implorandovi di mangiarle. E può essere un modo alternativo di presentare la verdura a chi trova sempre il modo di camuffarla, come la sottoscritta e più o meno tutti i bambini del mondo. Sarei curiosa di sapere i risultati di qualcun altro, quindi, sperimentate e fatemi sapere!. Per le chips di carote (a seconda di cosa avete in frigorifero) carote grandi olio extravergine di oliva sale fino pepe nero Preparazione Preriscaldate il forno a 140°C, in modalità ventilata. Lavate e pulite le carote, poi tagliatele …

Cremina di asparagi alla birra

Avete preparato gli asparagi marinati (come suggerisco qui) o un altra ricetta che prevedeva l’uso di queste verdurine, ma vi accorgete che avete un sacco di scarti che meritano certo una seconda possibilità? Ecco il rimedio.. Per 4 porzioni Gli scarti più duri di un mazzetto di asparagi (salvo la parte bianca finale) 100 gr di robiola o di altro formaggio fresco cremoso 1/2 bicchiere di birra 1 pezzettino di burro Sale fino Pepe nero da macinare Preparazione Affettate gli asparagi in rondelle sottilissime. Sciogliete il burro in un pentolino e fateli insaporire per un paio di minuti a fiamma bassa. Salate e aggiungete in mezzo bicchiere di birra. Lasciate cuocere, sempre a fiamma bassa, fino a che gli asparagi non saranno teneri (circa 10 minuti), coprendo con un coperchio. Ora alzate la fiamma e fate evaporare il liquido, mescolando di frequente. Tenete da parte e lasciate intiepidire. Mescolate gli asparagi cotti al formaggio morbido, aggiustate di pepe e usate questa salsina come accompagnamento a un piatto di carne cruda tipo tartare, carpaccio o tagliata …

Madame, la Tartare!

  È finita la Quaresima, ma sono passate anche Pasqua e Pasquetta. E si apre qualche bel “ponte” davanti a noi. Il che vuol dire che abbiamo trascorso l’ultimo weekend a magna’, e che i prossimi non saranno certo da meno. Tra un sollazzo e l’altro, servono piatti veloci, per un pranzo o una cena leggeri, che non tolgano nulla al gusto, magari con qualche verdurina, così, giusto per stare in pace con la coscienza. Quindi, perché non la tartare, o come si dice qui, una bella battuta piemontese? Vi propongo due personalissime versioni (perché della versione base, il web è ormai saturo).. Prima di iniziare permettetemi, però, una piccola digressione, un po’ alla #dimmicosamangi, sulla tartare. La tartare non è carne trita. Sarebbe come dire spacciare un risotto come riso bollito. La vera tartare andrebbe preparata al coltello, cioè, tagliando progressivamente a pezzettini sempre più piccoli la carne, fino a batterla (da qui il nome di battuta) sul tagliere, come se preparaste un soffritto. Potete ovviamente scegliere la densità, se più grossolana o finissima, …

Schiacciata con Crescenza (di Capra) e Maggiorana

  Per questa ricetta mi sono ispirata ai gözleme turchi, dopo un viaggio a Istanbul e dopo aver ammirato le signore di questo meraviglioso Paese che tiravano l’impasto su enormi taglieri di legno rotondi appoggiati a terra. Così ci ho provato e il risultato non è stato per niente male, anche se ho ribattezzato questo piatto con il nome di schiacciata, soprattutto per evitare le ire di un’intera popolazione nel caso la procedura non corrispondesse all’originale. Anche perché, giuro, lo vorrei tanto un tagliere rotondo così grande! Il bello dei gözleme, pardon!, delle schiacciate, è che puoi farcirli come vuoi. Io ho scelto questo abbinamento che ho trovato molto interessante. Sono adatti a un aperitivo, a una cena informale, come spuntino o come pranzo al sacco.. Per 4 schiacciate 150 gr di farina manitoba (ma se avete la 00 potete anche usare quella!) 80 gr di acqua fredda 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva 1 cucchiaino di sale fino Crescenza di capra a piacere Maggiorana secca a piacere Preparazione In una scodella capiente, mescolate …