Storie di luoghi, Viaggi
Lascia il tuo commento

Taccuino di Viaggio: dove ho mangiato (bene) e dove ho dormito (bene) nel mondo

In questo diario di viaggio troverete i miei luoghi del cuore, divisi per destinazione. Ci sono i posti che amo di più, quelli in cui tornerei volentieri e quelli dove (ovviamente!) vi consiglio di andare. Di alcuni, trovate il link alla mia recensione su TripAdvisor, di altri, be’… fidatevi!

Lasciate un commento se avete bisogno di qualche dritta ulteriore.

Arona (No) – Italia

Arona per me è una seconda casa. Ho cenato praticamente in ogni ristorante del suo territorio, ma questi sono i miei posti del cuore.

Barcellona – Spagna

Barcellona, odi et amo. Amo la Spagna, ma ho sempre preferito Madrid a Barcellona. Dopo un po’ vorrei scappare, o trovare rifugio in questi posti qui sotto.

Calella – Spagna

La tappa di un viaggio on the road non fa certo di me un’esperta di Calella, ma se dovete passarci qualche ora, fatelo qui.

Cornaredo (Mi) – Italia

Cornaredo? Cosa spinge una persona ad andare a Cornaredo? Il D’O, naturalmente. Davide, ancora grazie!

Diano Marina (Im)- Italia

Da buona piemontese, i weekend al mare sono in Liguria, quindi tocca a Diano Marino ora, ma più sotto troverete Rapallo.

Istanbul

Tra una moschea e l’altra vale la pena farsi una cultura anche sulla gastronomia locale. Il top di Istanbul è il cibo da strada (soprattutto se amate il kebab e i dolci). Visitate i mercati e fate scorta di spezie. Girate per le vie di Sultanahmet e, se incontrate un simpatico vecchietto con un carrettino, nei pressi dell’Hotel Sebnem, cedete alla tentazione: fa le migliori polpette dell’universo.

Lesa (No) – Italia

Sempre sul lago, dalle mie parti, una chef si merita una menzione speciale.

  • Battipalo – ristorante

Madrid

Amo così tanto Madrid che ci sono stata quattro volte in cinque anni. Ordinate una “clara” anche per me.

Marrakech – Marocco

Capitale dello street food, Marrakech e la piazza Jemaa El Fna offrono il meglio della cucina marocchina. Fermatevi al Banco 14 e ordinate dell’ottimo pesce fritto (ma vi consiglio di andare nel tardo pomeriggio, o vi aspetterà una lunga attesa). Assaggiate tutte le varianti di tajine e spiedini possibili, dissetatevi con il té alla menta. Durante il giorno, fermatevi nei posti più improbabili. Se volete imparare, iscrivetevi a un corso, come questo che ho fatto io. 

Montecarlo – Principato di Monaco-Montecarlo

È possibile una cena low cost nel Principato? Sì.

Mosca – Russia

Credete che in Russia si mangi male? Sbagliato. Si mangia benissimo! Tradizionalmente, i ristoranti a Mosca sono di etnie straniere, ma qualcosa sta cambiando. Provare (un sacco di cucine diverse) per credere. Più sotto, trovate anche San Pietroburgo.

  • Lavka Lavka – ristorante russo a km 0
  • Kachapuri o Hachapuri – ristorante georgiano
  • Café Pushkin – ristorante russo
  • Mr. Livanets – ristorante libanese
  • Mr. Pit – fast food greco

Rapallo (Ge) – Italia

Rapallo, terza casa? Sì, se ci hai passato tutte le tue vacanze dai 0 ai 18 anni. Ma ci torno sempre volentieri, perché qui c’è Castruccio e la sua focaccia (e, nei dintorni, il pesto, i pansotti, le trofie…).

Sesto Calende (Va) – Italia

Nelle immediate vicinanze di dove abito, c’è anche Sesto Calende.

San Pietroburgo – Russia

Come dicevo per Mosca, anche per San Pietroburgo vale la stessa regola: si mangia benissimo!

  • Market Place – self service gourmet
  • Jack & Chan – ristorante
  • Gosti – ristorante russo
  • Pelmenya – ravioleria globale
  • Zoom Café – cafè e ristorante (perfetto a pranzo)
  • Pyshechnaya – ciambelle e caffé (e prezzi) dall’era sovietica
  • Bigland Hostel – ostello
  • Yat – ristorante russo

Valencia – Spagna

Mare + cultura = Valencia. Dal Calatrava alla Cattedrale, vi verrà un certo languorino, no?

Volterra – Italia

Toscana. Tanto amore per te, sempre. E per il vino, il pecorino, la carne…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *