Ricette di famiglia
Lascia il tuo commento

Soufflé alla Chiara d’Uovo

gluten freeveg  light speedy love  certified

Non poteva esserci ricetta più azzeccata per oggi. Vi avanzano degli albumi? Magari avete appena cucinato una pasta con l’uovo (come ho fatto io ieri sera)? O avete preparato la crema pasticcera?

Insomma, degli albumi non sappiamo mai cosa farcene… Ballano in giro in un bicchiere in frigorifero fino a che non ci decidiamo a buttarli. Questi soufflé sono un ottimo riciclo creativo e vengono cucinati in una maniera un po’ particolare….

Per 3 soufflé (che potrete mangiare tranquillamente in 2!)

  • 2 albumi d’uovo
  • 1 zucchina piccola
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattuggiato
  • Sale fino
  • Pepe nero da macinare
  • Formaggio morbido per guarnire (io ho usato dell’ottima crescenza di capra)

Preparazione

Grattuggiare la zucchina con una grattuggia a trama larga e mettetela in un colino a perdere un po’ della sua acqua, meglio se con sopra un piatto, un bicchiere, o qualcosa che faccia “peso”.

Con uno sbattitore, montare a neve fermissima gli albumi, con un pizzico di sale.

Affettate finemente lo scalogno a rondelle, unitelo al parmigiano, alle zucchine e aggiungete un po’ di pepe. Con delicatezza, mescolando dal basso verso l’alto, incorporate agli albumi montati.

Distribuite in 3 contenitori di alluminio per muffin. Metteteli uno accanto all’altro in una pentola capiente e con l’aiuto di una caraffa o di una tazza per non bagnare i soufflé, riempite la pentola d’acqua fino a un centimetro dal bordo dei contenitori. Mettete un barattolo di vetro vuoto o qualche altro oggetto resistente al calore (io ho usato la parte sotto della caffettiera, per esempio…) nello spazio libero, per evitare che i vostri soufflé se ne sguazzino in giro durante la cottura, con il rischio che si bagnino (non siate maniaci: non dovete tappare tutti i buchi!).

Ora mettete la pentola sul fuoco, tenendo la fiamma bassa. Cuocete 30 minuti circa, con il coperchio.

Al termine della cottura, prelevate i vostri soufflé dalla pentola, possibilmente senza ustionarvi, allargate leggermente i bordi dello stampo di alluminio e sformateli su un piatto. Copriteli con una fettina sottile di formaggio morbido e una macinata di pepe. Tenete coperti e al caldo fino a che il formaggio non si scioglie.

trucchi&segretiCon questa ricetta potete sentirvi liberi di scatenare la vostra fantasia! Non avete le zucchine, ma un pugnetto di spinaci avanzati? Benissimo! Avete due fettine di prosciutto cotto che non sapete dove mettere? Tritatele e aggiungetele all’impasto. Preferite il porro, perché è più delicato dello scalogno? Anche a me piace molto il porro, ma ieri non l’avevo in casa. Non avete un formaggio morbido, figuriamoci la crescenza di capra? Una bella grattata di parmigiano o pecorino farà la sua scena ugualmente. Non avete gli albumi? Be’, ecco, in questo caso, cambiate ricetta…

Vi sono piaciuti i soufflé e volete proporli a una cena, ma la vostra pentola più grande ne contiene al massimo quattro? Cuoceteli in forno! Disponete gli stampini in una teglia o in una pirofila, riempitela d’acqua come sopra, e infornate a 180°C in modalità ventilata, per 30 minuti, avendo l’accortezza di coprirli con dell’alluminio o della carta forno, per evitare che i vostri soufflé si abbronzino troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *