Fare la spesa

Moltissime volte mi è capitato di andare al supermercato con una dettagliatissima lista della spesa e di tornare a casa con tutt’altro. Questo perché lascio che gli occhi lavorino al posto mio. Magari le zucchine non mi convincono e decido di sostituirle con del radicchio in una ricetta, poi vedo un bel grappolo di polpetti al banco del pesce e decido di non prendere le seppie. Oppure trovo un formaggio particolare e rivoluziono l’intera cena. O semplicemente non trovo quello che sto cercando e mi devo arrangiare con qualche alternativa. Ma ho scoperto che, piuttosto di intestardirmi, cucino meglio se sono i cibi che mi stimolano la fantasia.

Vi faccio un esempio: voglio fare un sugo per la pasta semplice, di pomodoro. Vado al supermercato o dal verduriere e noto che i pelati sono un po’ indietro con la maturazione (un sugo arancione? Magari un po’ acido? No, grazie.), ma ci sono dei pomodorini pachino rossi e maturi. Scelgo i pachino. Torno a casa, sto per preparare il soffritto per un sugo classico, quando ne assaggio uno. Sono davvero buoni. Dolci e succosi. È quasi un peccato cuocerli. Bene: oggi pasta con pomodorini a crudo, olio e basilico. Il consiglio che posso darvi per la spesa, quindi, è di lasciarvi ispirare.

Se, tuttavia, pensate di cucinare spesso, vi accorgerete che molti ingredienti si ripetono, quindi nella vostra dispensa non potranno mancare. Se poi vi servirà qualcosa di particolare, una lista della spesa è sempre cosa buona e giusta, ma se prevedete un menù, cercate sempre di scegliere ricette che condividano qualche ingrediente, oppure che possiate utilizzare a breve: la cucina odia gli sprechi.

Quello che non manca nella mia dispensa:

  • Pasta lunga (spaghetti, bucatini, tagliolini, alla chitarra… un formato preferito tra questi da tenere sempre)

  • Pasta corta (penne, mezze penne, farfalle, fusilli… idem come sopra)

  • Riso

  • Cipolla o scalogno

  • Patate

  • Aglio fresco

  • Olio Extravergine di Oliva

  • Parmigiano o Pecorino romano stagionato

  • Burro non salato

  • Dado di carne o preparato per brodo

  • Spezie varie: pepe, paprika, curry, peperoncino, origano, maggiorana, cannella, noce moscata, vaniglia o vanillina…

  • Basilico e prezzemolo freschi (anche surgelati, meglio se surgelati da voi)

  • Uova

  • Zucchero

  • Caffé

  • Sale grosso

  • Sale fino

  • Limoni
  • Passata di pomodoro in vetro

  • Latte fresco o UHT

  • Panna UHT

  • Colla di pesce

  • Farina 00

  • Amido di mais

  • Cacao in polvere

  • Lievito secco neutro (sia per dolci che per salati)

  • Pan carrè o pane fresco o pane surgelato

  • Vino bianco e rosso

Ecco, con questi pochi ed economici ingredienti sopra, si riesce tranquillamente a mettere in tavola un’ottima cena, dall’antipasto al dolce, e sono basi essenziali per la riuscita di qualsiasi piatto.

Non ci credete?

Potrei proporvi una gustosa bruschetta come antipasto, un risotto mantecato al parmigiano come primo o una pasta cacio e pepe, un tortino di patate o un’omelette con cipolle caramellate per secondo, una panna cotta o una crema al limone per dolce.

Basterebbe aggiungere solo un paio di ingredienti freschi e le combinazioni sarebbero incredibili.

Con un po’ di dimestichezza, scoprirete anche voi di cosa non riuscite a fare a meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *